IPO - Increasing People Opportunities | storie
173
archive,category,category-storie,category-173,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
 

storie

[caption id="attachment_1347" align="alignnone" width="300"] Uno dei tre punti vendita[/caption] È già passato un anno da quando è iniziata quest'avventura della panificazione in Etiopia. Potremmo dare i numeri, invece ci piacerebbe più trasmettere la sensazione che si prova a farcela. La stessa che condividono questi dieci ragazzi...

Alla fine mi hanno iscritto. E hanno coperto in anticipo la retta dei due anni di studi. E se mi stufassi? E se non ce la facessi? Comunque hanno fatto bene. All'inizio pensavo che per gestire una panetteria bisognasse solo sapere fare il pane. Adesso...

Mi assale un dubbio, anche se sono sotto l'ombrellone. E se la formazione, le pizzette, le crostatine, i sorrisi e le strette di mano fossero solo l'effetto passeggero della presenza in Etiopia di un formatore sotto la cui supervisione tutto appare possibile? Se fossimo più...

Alla fine di una settimana di formazione con Andrea Pioppi, nelle foto di rito si vedono molti sorrisi, com'era lecito aspettarsi in un paese dove ridere è come respirare, ma, cosa meno scontata, ci sono in bella mostra nella vetrinetta del panificio tanti prodotti nuovi....

Eccoci di nuovo al laboratorio di panetteria, dopo otto mesi dall’inizio delle attività. Dobbiamo revisionare i macchinari in vista dell’arrivo del formatore, un fornaio-consulente, esperto non solo in panificazione, ma anche in aspetti motivazionali e gestionali. Lui è ancora in Italia, noi siamo qui e...

Non sappiamo cosa ne facciano gli altri, sappiamo che per noi quel gesto che alcuni fanno di scrivere il codice fiscale di IPO nel riquadro del cinque per mille vale tanto. Tanto, che dico tanto: tantissimo. Tanto quanto? Vale quanto un’impastatrice che vorremmo spedire in Etiopia...

A chiamare neanche a pensarci, con la linea che va e viene. Manderò un WhatsApp audio, questo arriverà e se lo gustano con calma. Dobbiamo farglielo sapere: il progetto è stato approvato e andrà avanti. Si chiama IMPASTA, per rimanere in tema dopo Pasta Madre, ma...

Ero abituato a progetti di cooperazione che partivano alla grande e poi, dopo alcuni mesi in cui gli esperti e gli espatriati avevano allentato la presa, iniziavano ad andare a rotoli. Tornai ad Awassa con quest’idea fissa in testa: avrei trovato delle galline dentro la panetteria,...

« Hai detto tremila? » «No, trentamila. » «Non posso crederci. » «Ma è così: abbiamo sfornato trentamila panini nel primo mese di lavoro. » «Wow! Ma è fantastico! » «Sì, siamo davvero soddisfatti: i ragazzi hanno dato il massimo. » «E li avete venduti tutti? » «Ne abbiamo venduti venticinquemila. I...

Tutti i macchinari, i forni, l’impastatrice, la spezzatrice-impallinatrice sono lì in fila, ognuno al suo posto, e paiono guardarci con aria di sfida. “E adesso?” chiede qualcuno come interpretando il momento. “Adesso? Ora s’inizia a fare del pane!” esclama Pietro, fiducioso di poter applicare tanti anni di...